Centro di Assistenza Fiscale CAF-AIC srl
Link utili
SERVIZI
Malattia

Quando il lavoratore domestico si assenta dal lavoro per malattia, l'INPS non paga alcuna indennità.

Ha diritto alla conservazione del posto, per periodi differenti secondo l’anzianità maturata presso la stessa famiglia:
• 10 giorni, per anzianità fino a sei mesi;
• 45 giorni, se ha più di sei mesi di servizio, fino a due anni;
• 180 giorni, se l'anzianità di servizio supera i due anni.

Viene garantito il pagamento del salario nella seguente misura:
• al 50% della retribuzione fino al terzo giorno di malattia;
• al 100% della retribuzione dal quarto giorno in poi di malattia;
fino a un massimo di:
• 8 giorni, per anzianità fino a sei mesi;
• 10 giorni, per anzianità da sei mesi a due anni;
• 15 giorni, per anzianità superiori a due anni.

Per il lavoratore non convivente il certificato medico va obbligatoriamente spedito al datore di lavoro entro tre giorni dall'evento (farà fede il timbro postale di partenza).
 

Anzianità

Conservazione del posto

Retribuzione a carico del datore di lavoro

Fino a 6 mesi

10 gg

3 gg. al 50% + 5 gg. al 100%

Da oltre 6 mesi a 2 anni

45 gg.

3 gg. al 50% + 7 gg. al 100%

Oltre 2 anni

180 gg.

3 gg. al 50% + 12 gg. al 100%