Centro di Assistenza Fiscale CAF-AIC srl
Link utili
SERVIZI
Come e quando si paga

L'imposta Comunale, proporzionata alla quota e ai mesi di possesso degli immobili, va versata in due rate:
1. la prima rata (acconto) - da pagare tra il 1° e il 16 giugno di ogni anno  è pari al 50% dell'imposta dovuta, calcolata sulla base dell'aliquota dell’anno precedente ;
2. la seconda rata - da pagare tra il 1° e il 16 dicembre di ogni anno a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno - è calcolata applicando le aliquote deliberate per l'anno in corso e sottraendo quanto già versato come acconto.

È possibile anche effettuare il versamento dell'ICI in un'unica soluzione entro il termine previsto per l'acconto, applicando le aliquote e le detrazioni stabilite dal Comune per l'anno in corso.

Se si posseggono più immobili nello stesso Comune, basterà un unico versamento per l'imposta complessivamente dovuta.
Se si posseggono invece immobili situati in Comuni diversi, è necessario effettuare distinti versamenti per ogni Comune.

Il versamento del tributo può essere versato:
1. tramite bollettino di conto corrente postale intestato a ciascun  comune o al concessionario di residenza dell’immobile;
2. tramite il modello F24. In questo caso se il contribuente è proprietario di immobili in comuni diversi potrà pagare con un unico modello F24 l’imposta  comunale dovuta. 
La somma minima da pagare è di 2,08 euro. Gli importi fino a 2,07 euro (pari a 4.000 delle vecchie lire) non vanno versati. Il Comune potrebbe però aver elevato l'ammontare minimo (informarsi, quindi, negli uffici Comunali).