Centro di Assistenza Fiscale CAF-AIC srl
Link utili
SERVIZI
Obblighi e benefici fiscali

OBBLIGHI FISCALI DEL LAVORATORE

Ogni lavoratore domestico (colf, badante, ecc…) percepisce una retribuzione al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali ma al lordo dell'IRPEF.
Nel periodo da maggio a luglio il lavoratore deve preoccuparsi di verificare se è obbligato o meno a presentare la dichiarazione dei redditi per versare le imposte dovute.
L'art. 32 comma 4 del C.C.N.L prevede che "Il datore di lavoro, a richiesta del lavoratore, è tenuto a rilasciare una dichiarazione dalla quale risulti l'ammontare complessivo delle somme erogate nell'anno".
Il lavoratore domestico non può presentare il modello 730  in quanto non ha il sostituto d'imposta che può effettuare le operazioni di conguaglio ma deve presentare il modello UNICO. Invece può presentare il modello 730 congiunto come coniuge dichiarante.

BENEFICI FISCALI DEL DATORE DI LAVORO

Il datore di lavoro potrà usufruire di alcune agevolazioni fiscali previste dall’attuale normativa (art. 10 DPR 917/1986):
I datori di lavoro possono dedurre dal reddito complessivo i contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori versati per i collaboratori domestici decurtando la somma a carico del lavoratore, fino ad un massimo di euro 1.549,37.

DETRAZONE DELLE SPESE PER BADANTI

E' ' riconosciuta una specifica detrazione del 19% delle spese sostenute per gli assistnti di persone non autosufficienti per un importo massimo di Euro 2.100,00 l'anno.
Si può usufruire di tale detrazione se il reddito complessivo non supera Euro 40.000,00.